Studio Arte Informale Lopedote

Tipo di prodotto

Dipinti ad olio, dipinti acrilici su carta e su tela.

Orari di apertura/ricezione

Solo su appuntamento.

Indirizzo

Via Martiri di Belfiore 15 C 2 2, 31021, Mogliano Veneto (TV)

Contatti

Cellulare +39 328 09 16 244 – eMail lopedote.livio@libero.it

Servizi offerti

Visione opere e performance dal vivo.

Varie ed eventuali

Livio Lopedote

Biografia

Livio Lopedote nasce a Trieste nel 1951, quando l’Italia era sotto il Governo Alleato di Liberazione. La famiglia si trasferisce subito dopo a Venezia dove si laurea in Economia Aziendale. Dipinge fin da bambino, ma è dal 2005 che l’impegno artistico diventa più professionale, affrontando rapidamente le varie tematiche pittoriche per colmare le differenze culturali proprie di non aver frequentato una scuola artistica. Così frequenta gli ateliers di due importanti artisti veneziani, Gianfranco Quaresemin ed Alberto Candian, maestri accademici della scuola di Emilio Vedova, seguendo i corsi di disegno e pittura, nudo femminile, ma soprattutto facendo tesoro dei loro insegnamenti sulle tecniche pittoriche e loro modalità di espressione. Dal 2009 presso l’Associazione Culturale Piranesi apprese da Giancarlo Zaramella, importanti lezioni di composizione pittorica e di analisi critica, fondamentali nella profonda e sentita scoperta dell’arte informale, così lontana dal seguire dettami rigidi e precostituiti, ma legata prevalentemente al suo sentimento pittorico ed alle sue decisioni impulsive. Partecipa a numerosi concorsi e manifestazioni sia in Italia che all’estero riscuotendo un gradito successo. Vale la pena citare i più importanti:
2008 – Mostra personale di Pittura alla Galerie 5mn d’Arret a Chateauroux (France)
2010 – Mostra Personale “La forza delle emozioni” Hotel Villa Condulmer di Mogliano V.to (TV)
2011 – Rassegna di Arte Contemporanea Ca’ dei Carraresi – Treviso
2013 – Mostra Personale Circolo Aquaniene – Roma Parioli
2014 – Mostra Personale “Migranti” Teatro Brecht – Perugia
2014 – Mostra Personale Galleria Albert Plaumann – Milano
2015 – Mostre collettive “Italian Soul 2° Ed. Contemporary Art Exhibition” in Dubai ed Abu Dhabi (U.A.E.)
2016 – Mostra Personale “Ricerca Informale” – Galleria Luigi Sturzo – Venezia
2018 – Partecipazione all’Art Fair di Pechino
2018 – Hosteria Via Caprera in Vittorio Veneto (TV) – Mostra personale “Acqua: paesaggi d’emozioni” Solo per citare gli ultimi premi:
2006 – Premio Internazionale d’arte “Un menu’ per la Colomba – Venezia, con Mostra Collettiva in Piazza San Marco
2006 – I° Premio Internazionale di pittura ARTE LAGUNA – Mogliano Veneto (TV). Selezionato nei primi 32 posti con Mostra Collettiva alla Galleria Brolo di Mogliano
2007 – Premio Art Gallery 2 – 11° Concorso Internazionale d’Arte Contemporanea di Sistiana. Premiato al 24° posto
2007 – II° Premio Internazionale di pittura ARTE LAGUNA con Mostra itinerante a Treviso. Selezionato per Mostra Personale, presso lo sponsor Impronta, sia a Treviso che ad Oderzo
2007 – VI Concorso di Pittura Trofeo G.B.Moroni a Bergamo “L’acqua – Le sue forme i suoi colori”. Premiato c on medaglia di merito
2008 – Premio del Conseil Général de l’Indre (Jura-39) 2008 – Chateauroux – Premiato con il I° Premio di Pittura
2010 – Estemporanea “Podresca immagini nell’arte” (UD) – Premiato con 3° Premio dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna di Roma
2010 – Concorso di Pittura e Scultura “Arte in Opera” Nausica – Parma, Premiato tra i 12 artisti scelti.
2011 – Concorso di Pittura a tema: “2011: 150 anni dell’Unità d’Italia” – Siracura. Premiato con il 2°Premio
2013 – Concorso Spoleto Festival Art 2013 ricevuto Premio al Merito.

Recensione

Non è certo facile a prima vista, formulare un giudizio sulla pittura di un artista serio e bravo come Livio Lopedote. Che se prima ruba, si fa per dire, le tecniche e furbizie dei colleghi di avventura, le fa sue, e poi abbandona le facili certezze, perché un nuovo fuoco brucia, per inoltrarsi nei misteri e nelle metafisiche dei massimi maestri dell’informale e dell’astratto, e già da subito con un debole per Santomaso, anche lui ex figurativo, ma convinto poi di creare un nuovo mondo, con il solo sgocciolare da una forma in precedenza data.
Livio sa. Scusami ma adoro scherzare… che il tuo far pittura ricorda anche quello di Kandinsky dei tempi di Monaco; ma quel che mi affascina nelle tue opere, è la profondità la tridimensionalità gioiosa che sa far scaturire dai cuori, mandando la mente a fantasticare davanti a un bel panorama, in altre parole aiuta a sperare, non è soltanto un bel foulard di Sonia Delaunay. E vado a retro, non posso fare a meno di mettere in campo la luce e i cieli di Giambattista Tiepolo, tanto anche essi presenti, e non potrebbe essere altrimenti, tu, nato a Trieste col suo cielo spazzolato dai venti dell’est, non certo inferiore a quello veneziano….

Beraldo Piergiorgio (poeta)
Mestre-Venezia Gennaio 2017